Motociclisti si nasce, non importa quale tipo di moto ci piace cavalcare, l’importante è sentire il vento addosso.Per molti siamo pazzi, incoscienti o, come si dice, “brutti sporchi e cattivi” ma la passione che ci accomuna è qualcosa che brucia dentro e della quale non si può fare a meno.

Motociclista è uno stato d’animo

Alla mia veneranda età mi devo accontentare ma il mio spirito mi porta ancora a dare del gas. Per me la moto non è semplicemente viaggiare, è il bisogno di sensazioni forti, l’essere sempre disposto a misurarsi con gli altri e magari però, anche a mollare il gas quando il rischio diventa troppo evidente. Non sono un amante dei giri in gruppo perché si finisce per prendere o far prendere dei rischi inutili, preferisco i soliti amici “fidati” le strade conosciute a memoria o magari andare a passeggio da solo. C’è chi mi definisce un “asociale” e forse non ha torto ma quando chiudo la visiera sono nel mio mondo e se anche sono solo, infondo, non è un grosso problema.

Mia moglie mi sopporta e mi asseconda

 

 

 

     

Gli amici non mancano

Il gruppo della Volterrana                                                                     L’isola di Carloforte

 

Le dune di Piscinas                                                                       L’imbarco da Carloforte

  

Missili sul traghetto                                                                           Fermi sulla spiaggia

  

Una piegona a Rijeka  (Night)                                                                                    In attesa di un turno al Mugello

            

Magione con gli amici di sempre

 

E per finire l’altra mia grande passione

Pippo                                                                                              Ugo

           

Il gruppo                                                                                        Cesare

          

Trudy                                                                                         Birillo

        

Posta